Domiciliare

Cerchiamo di servire il Signore con tutto il cuore e la volontà. Ci darà sempre più di quanto meritiamo.

Home page Versione ipovedenti

Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilitĂ  dell'informazione medica
Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica. Verifica qui.

Domiciliare

TRATTAMENTO RIABILITATIVO DOMICILIARE EX ART 26 (Regolamento Regionale 4/11/2010)

La riabilitazione domiciliare offre un trattamento che può esaurirsi direttamente a domicilio o rappresentare una fase transitoria  in cui vengono attivate tutte le azioni che permettono di continuare il trattamento in ambulatorio. Tale  modello di assistenza consente al paziente di rimanere a casa ,nel proprio ambito famigliare e relazionale ,potendo ugualmente usufruire  dell’assistenza  di cui a bisogno per migliorare il decorso riabilitativo.

SOGGETTI CHE POSSONO ACCEDERE ALLA RIABILITAZIONE DOMICILIARE

Possono accedere alla riabilitazione domiciliare i cittadini che presentano contemporaneamente le seguenti caratteristiche:

  1. soggetti portatori di disabilita’ fisiche,psichiche e sensoriali , impossibilitati ad essere trasportati presso gli ambulatori o per i quali occorre raggiungere obiettivi relativi all’autonomia nel proprio ambito di vita;
  2. adeguato supporto famigliare o informale ;
  3. idonee condizioni abitative;
  4. consenso informato da parte della persona e della famiglia.

Le disabilita’ trattate domiciliamente sono le seguenti:

  • pazienti con patologie di anca,femore e ginocchio trattati chirurgicamente che , per condizioni cliniche , non possono accedere al trattamento ambulatoriale ;
  • pazienti con esiti di ictus celebrale residuale emiparesi nelle fasi di immediata post-acuzie;
  • pazienti affetti da malattie degenerative progressive del sistema nervoso centrale e periferico, neuromuscolari in fase di avanzata evoluzione che non possono essere trattati in ambulatorio.

OBIETTIVI

La riabilitazione domiciliare ha l’obiettivo :

  • di permettere il completamento del programma riabilitativo ai pazienti che non possono accedere al trattamento ambulatoriale;
  • di evitare i ricoveri e i trattamenti in regime residenziale e semiresidenziale  inappropriati;
  • di fare in modo che il paziente possa rimanere nel proprio ambito famigliare, usufruendo ugualmente dell’assistenza di cui ha bisogno.

ATTIVAZIONE DELLA PRESA IN CARICO

La riabilitazione domiciliare viene richiesta:

  • da unita’ operative ospedaliere per acuti e riabilitative , comprese quelle di lungodegenza , a seguito di dimissione protetta;
  • da strutture residenziali territoriali (RSA e strutture di riabilitazione );
  • dal MMG per insorgenza di patologie o condizioni che creano disabilita’o peggiorando una disabilita’ persistente